Menu Chiudi

Marketing automation: come introdurla in azienda in 4 step

marketing automatico

Puoi comprare il software più innovativo nel digital marketing. Quello che promette di aiutarti nella generazione dei lead, o quello che intende ottimizzare le tue attività di email marketing.

Puoi fare tutto questo e non ottenere risultati. L’adozione di software nel campo dell’automazione (marketing automation) è solo l’ultimo step di una serie di attività che tu come imprenditore devi compiere, se vuoi digitalizzare i processi di marketing della tua azienda.

Prima di comprare il software di grido innovativo promosso sul mercato, devi riorganizzare la tua azienda, in modo che sappia rispondere a nuove esigenze e servirsi di nuovi strumenti.

Altrimenti, finirai per fare “cose nuove” ma “in modo vecchio”, sprecando tempo e risorse. Ecco come evitare errori, con quattro passi preliminari da compiere per preparare la tua impresa e i tuoi dipendenti alla rivoluzione dei software del marketing automatico.

Il “cosa” e il “come”

Ogni strategia  non parte mai dal tasto “start”. Prima infatti di avviarla dovrai cancellare qualcosa di sbagliato, pulire con “delete” il terreno, per “impiantare nuovi semi”.

Per farlo bene devi capire, innanzitutto, quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere e come intendi arrivarci e come misurarli. Gli obiettivi possono essere di varia natura (dal generare più lead sul tuo sito Internet, ad aumentare le vendite di un prodotto x o di un servizio y).

Ancora più importante è stabilire come vuoi che questa innovazione impatti sulla tua azienda: in parole semplici, chi e come dovrà gestire i software, e nel caso in cui non sia formato (ed è quasi sempre così), come gli trasmetterai le competenze necessarie per gestire questi nuovi strumenti.

In parole semplici, stabilire il cosa e il come è la base per introdurre l’automazione nel marketing della tua azienda.

L’integrazione

lavoro team

Designed by Vectorpouch

Uno degli errori che molti imprenditori compiono quando si tratta di automatizzare i loro processi di marketing è pensare che il marketing automatico sia destinato esclusivamente ai marketer dell’azienda.  Niente di più sbagliato.

Il marketing automatico si occupa dei processi di vendita nel loro complesso. Pertanto, non coinvolgere il team di vendita, trasforma tutta l’automazione in un’occasione persa. Un buon dialogo con i venditori consente infatti di capire ancora meglio quali sono gli ostacoli che si frappongono tra la vendita del tuo prodotto/servizio e i clienti, e come usare gli strumenti di automation per ridurli.

Queste informazioni serviranno, per esempio, per decidere quali contenuti creare nelle email, nei processi di nurturing. Oppure come dar forma al piano editoriale per i social media, prima di automatizzare i processi di pubblicazione.

La cura del content

Anche per le attività di lead nurturing – via email marketing o altri canali – devi partire da cose semplici. Da dove puoi iniziare? Ancora una volta la tua fonte di ispirazione deve essere la tua rete vendita. Interfacciarti con un responsabile ti servirà per capire quali sono le questioni irrisolte del processo di vendita o più semplicemente quali sono le informazioni che i potenziali clienti chiedono quando sono contattati dagli agenti.

Queste informazioni ti serviranno per creare dei contenuti ad hoc che poi andrai a divulgare con i canali che hai scelto per le attività di lead nurturing.

I contenuti che veicoli con il lead nurturing dovranno parlare poi anche di altro, non semplicemente delle caratteristiche del tuo prodotto. Potresti, per esempio:

  • Raccontare delle storie sulla tua azienda (anche case history di clienti);
  • Spiegare un trend del tuo settore e come si sta evolvendo;
  • Raccontare qual è il futuro del tuo settore: nuove tecnologie che nasceranno.

Le metriche

Infine, per non dilapidare soldi, stabilisci a priori quali sono le metriche che intendi misurare. Attenzione a quelle che sono definite vanity metrics (come i download di un’app che non raccontano il fatturato della tua azienda…). Concentrati invece sulle business metric.

Qui ti racconto la differenza tra le due.

In genere i software del marketing automatico ti aiutano proprio nelle attività di misurazione.

Hai deciso di automatizzare i processi di marketing e della tua azienda? Contatta gli esperti di Insem che ti aiuteranno nel trovare la strategia che più si adatta a te.

Designed by Creativeart





Shares